mercoledì 26 gennaio 2011

Tutorial breve lezione di Photoshop. Come realizzare un'illustrazione iperrealista.





Oggi vorrei esporre a un mio amico, Bruno, noto pittore copista (sono coloro che copiano i quadri d'autore alla perfezione e lui è bravissimo) come fare un'illustrazione iperrealista senza applicare effetti speciali del computer, per intenderci quelli sotto la voce "artistico" e non utilizzando programmi specifici per illustrazioni 2D/3D.

Quello che descriverò è per coloro che sanno già usare Photoshop e conoscono tutti gli strumenti e i loro utilizzi. Per iniziare in modo semplice prendete una foto da copiare. In quest'occasione ho preso un peperone, molto semplice da realizzare.
Aprite la foto prescelta con Photoshop. Nel mio documento non ho più la foto, ma immaginate che ci sia.
Per riprodurre il peperone non farò che fare tanti livelli, quanti gli interventi da fare… insomma come una cipolla che strato su strato si completa nella sua forma.
Copierò esattamente quello che c'è nella foto. Questo sistema serve all'inizio per capire meglio come si formano le luci e le ombre. Una volta che siete diventati bravi potete realizzare illustrazioni iperrealiste senza foto e a vostra fantasia. Osservate bene la foto e riprendete esattamente quello che vedete, distinguendo le ombre dalla luce, i colori scuri dai chiari etc.

Iniziamo.

Tracciate con lo strumento indicato "strumento penna" il tracciato, ricalcando esattamente quello della foto che avete sotto questo livello. Dopo aver terminato il tracciato, lo riempite con il colore piatto e senza sfumature possibilmente molto simile a quello della foto.
Questo livello sarà "normale" come si vede nella foto. Lo si vede in alto a destra.




Su un altro livello, come vedete nell'immagine sotto, che corrisponde al livello 2, realizzate questa sfumatura che ricalcate uguale a quella della foto. Per farla utilizzate come al solito il tracciato per delimitare le parti, ma in questo caso con lo "strumento pennello" realizzate le sfumature.
Questa sfumatura è l'ombra del peperone. Qui ci vuole un pò di abilità manuale, ma con il tempo ci riuscirete, non scoraggiatevi!
In quest'immagine c'è solo questo livello per farvi capire meglio che su un livello c'è solo un intervento. Questo livello sarà "moltiplica" da come si vede nella foto.

Perché fare tanti livelli? Perché se sbagliate non rovinate il lavoro già fatto e perché i livelli possono sovrapporsi con trasparenze di vari tipo: moltiplica, schermo etc...




Nell'immagine, qui sotto, si vede il livello 1 e il 2 sovrapposti. Già si inizia a intuire qualcosa, le forme si delineano, eppure sono solo due livelli.




Per rendere più veloce la spiegazione non vi farò vedere tutti  i livelli singolarmente, ma man mano che verranno sovrapposti al livello inferiore. In questa immagine il livello 3 riprodurrà le luci, sempre copiate in modo identico alla foto del peperone.




In quest'altro livello c'è un abbozzo del picciolo, tracciato con lo strumento "strumento penna" e riempito di verde. E' trattato, in questo caso con un effetto speciale cliccando su "filtro" e poi "disturbo".




In un altro livello che corrisponde al 7, l'ombra del picciolo in "moltiplica", come si vede in alto a destra.




In questo livello che corrisponde al 6 un pò di luce sul picciolo e il peperone è terminato.




Si possono realizare più soggetti insieme, l'importante è dividere in cartelle singole con il titolo del soggetto che si sta realizzando.
Nell'immagine si vedono le cartelle con il titolo dei singoli peperoni.
Una volta disegnati tutti i soggetti, si possono spostare e sovrappore a piacimento, anche duplicarli.




 Ecco come si presenta l'illustrazione ultimata.




Buon lavoro!


10 commenti:

  1. Muy interesante, pero Photoshop no me emociona, nunca lo he usado. Los colores he de verlos a traves de la lente y sentirlos en el instante que se mueven y cambian de tonalidades. Para mi Photoshop sería como jugar al tenis con la WII. Necesito emociones en carne viva. No obstante esa es mi forma de ser y no tengo nada en contra de quien lo usa, porque indudablemente es una herramienta más de creatividad y respeto mucho a los que consiguen buenos resultados con el, como es el caso de tus pimientos.. De hecho aquí te dejo la dirección de un amigo experto en Photoshop y que casi a diario nos seguimos y comentamos. En su blog encontrarás detalladamente paso a paso una gran cantidad de utilidades. Te lo recomiendo su link:

    http://ramonferrera.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Interessante il sito, con il prima e il dopo. Avevo pensato anch'io da far vedere alcune foto prima e dopo il passaggio di Potoshop. Ciao Cri :-)

    RispondiElimina
  3. Ciao Leovi, l'utilizzo di Photoshop, come ho illustrato in questo blog, creando da niente un'immagine, solitamente è utilizzato per i grafici creativi quando il cliente richiede un'immagine in cui si vede che è un'illustrazione iperrealista che non si sostituirà mai alla foto. Sono due cose diverse, come la pittura, la foto e i filmati. Almeno io la penso così. La conoscenza di Photoshop può essere molto utile nelle foto se si desidera enfatizzare un tramonto, che spesso non serve perché la natura ci fornisce già dei colori molto sgargianti. Può servire per levare una brutta antenna che spunta da un tetto o per tagliare la foto e renderla un pò antica come ho fatto con la donna che si piega sul mare. Non sono interventi invasivi ma danno più purezza e pulizia alla foto. Anche questa è arte!

    Ammetto che il bicchiere dedicato a te, siccome non ho uno specchio grande come il tuo, è stato duplicato e capovolto. :-) Mi perdonerai? :-)
    L'importante nei ritocchi o nel scurire o vivacizzare un'immagine è non esagerare mai. Almeno per me. La maggioranza delle mie foto sono naturali con piccole tarature di chiaro scuro e colore come si farebbe prima di stampare un libro. Anche per questo è importante sapere utilizzare bene Photoshop.

    Ciao Cri :-)

    RispondiElimina
  4. Cristina,
    Thank you very much for your lesson about photoshop.
    Ciao
    Magda

    RispondiElimina
  5. Grazie Magda, mi fà sempre piacere ricevere le tue innumerevoli visite. Buona giornata Cri. :-)

    RispondiElimina
  6. Non uso molto Photoshop per problemi di tempo, ma credo che gli darò un'occhiata. Grazie Cristina dell'infornazione molto esaustiva
    Ciao a presto
    Maurizio

    RispondiElimina
  7. Ciao Cri, non ho photoshop....quindi non so nulla di questo strumento grafico, ma i riusultati che dimostri sono molto piacevoli ed interessanti. Un saluto. Sile

    RispondiElimina
  8. Grazie Maurizio, eh si ci vuole tempo! Ciao Cri :-)

    RispondiElimina
  9. Grazie Sile, Photoshop è un bel programma e si può utilizzare per svariati motivi, non solo per fare illustrazioni ma anche per tarare le foto. Ciao Cri

    RispondiElimina
  10. Mi piacerebbe saper usare Photoshop che ho in inglese ma è davvero troppo troppo complicato per me...anzi io non riesco neppure ad usare Photoshop elements, se non per cose basiche...sono imbranata come una foca!
    Mari

    RispondiElimina

Grazie amici per la vostra visita!
Thanks friends for your visit!

Chiesa di San Giorgio a VERONA.

.