venerdì 18 luglio 2014

Restyling del sottobosco lungo il fiume Adige da Ponte Catena al Ponte Saval. Verona.

Recentemente sono stati ultimati alcuni lavori iniziati nel 2013 e proseguiti nel 2014 lungo il fiume Adige a Verona partendo dalla ormai famosa spiaggia di "Catena Beach" vicino al Ponte Catena fino al Ponte Saval. Il passaggio lungo il fiume è stato liberato da alberi ammalati, da un po' di sottobosco e fatta pulizia. Sono stati collocati dei grandi massi lungo il fiume per rinforzare l'argine, riempite successivamente di terra, seminate e coperte da reti in juta per proteggere la crescita delle piantine. Infine la stradina è stata allargata e coperta di sassolini poi compressi. E questo è il risultato. 



Recentemente nominata "Cala Verde" precede la ormai famosa "Catena Beach".
Da qui è stata prelevata la sabbia per i lavori creando questa piccola baia.





Ed ecco in tutto il suo splendore la nuova passeggiata, meno selvatica ma con il suo fascino.




 I lavori sono stati realizzati fino al Ponte Saval...


e qui troviamo di nuovo la vecchia via, il sottobosco affascinante come sempre.


 Arrivo finale al piccolo spazio con panchine e tavoli per il picnic creato vicino alla Diga del Chievo.



13 commenti:

  1. Che bei ricordi giovanili legati a questi posti!!! ... la parte "selvatica" rimane nella mente ora DEVO venire ad aggiornarmi!!!!!!!!
    Ciao Cristina e buon pomeriggio =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si…e vedrai che ti piacerà! grazie e ciao Cri : )

      Elimina
    2. Si e vedrai che ti piacerà! grazie e ciao Cri : )

      Elimina
  2. Belle foto, posto meraviglioso, vorrei camminare per le banche freschi!

    RispondiElimina
  3. Un posto dove camminare divertendosi e rilassandosi!
    Cinzia

    RispondiElimina
  4. Un bel restyling direi, ogni tanto qualche cosa di positivo :-)
    Buon fine settimana
    Ste

    RispondiElimina
  5. A beautiful place for a walk, adding the photos to it, makes it fantastic.

    RispondiElimina
  6. Ah! Je regrette toujours que les sentes mal définies mais bucoliques soient transformées en voie pour coureurs, poussettes et vélos... Ce n'est que la nature qui recule, qui se trouve cantonnée un peu plus loin de l'eau et beaucoup de petite faune qui perd son logis. Mais la tendance est partout la même! Il faut des chemins où les gens puissent s'adonner à leur sport favori... Je suis désolée de cette évolution, même si je le reconnais, cela fait très propre et policé.
    Bon dimanche, chère Cristina! - ne m'en veux pas!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vous avez raison Gine, s'élève dans l'espace de petits animaux mais l'endroit que je n'ai pas vu, il est entouré de verdure, même dans la rive opposée, la nature, alors prenez un grand espace parce que les plantes repoussent rapidement. Merci pour votre commentaire, Cri bonjour :)

      Hai ragione Gine, si leva spazio a piccoli animaletti ma il posto che ho fatto vedere è circondato da tanto verde anche nella sponda opposta, la natura poi si riprende gran spazio perché le piante ricrescono in fretta. Grazie del tuo commento, ciao Cri : )

      Elimina
  7. mi sembra un bel polmone di verde... vale sempre la pena di presenvare questi luoghi.
    Ne abbiamo più che mai di bisogno, bel reportage Cristina, un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Massimo, d'accordo con te. Utile per noi e per la natura che tanto poi ricresce più forte di prima. Ciao Cri

      Elimina
  8. come sempre sapiente reportage Cristina!

    RispondiElimina
  9. On aimerait venir marcher longuement dans ces environs là!

    Je m' entraîne ici :

    http://sentiers-crayssacois.blogspot.com/

    Vérone è dintorni c' est pour septembre!

    RispondiElimina

Grazie amici per la vostra visita!
Thanks friends for your visit!

Chiesa di San Giorgio a VERONA.

.