venerdì 28 marzo 2014

Donne al balcone.


Il piacere di rielaborare le foto con fotomontaggio e inserimenti di quadri famosi. 
"Two women at a window" di Bartolomé Esteban Murillo, grandissimo pittore spagnolo del 1600, 
inserite in un balcone di Avesa a Verona.






Le passanti

Io dedico questa canzone 
ad ogni donna pensata come amore 
in un attimo di libertà 
a quella conosciuta appena 
non c'era tempo e valeva la pena 
di perderci un secolo in più. 

A quella quasi da immaginare 
tanto di fretta l'hai vista passare 
dal balcone a un segreto più in là 
e ti piace ricordarne il sorriso 
che non ti ha fatto e che tu le hai deciso 
in un vuoto di felicità. 

Fabrizio de André






mercoledì 26 marzo 2014

I bambini s'incontrano con grida e danze.


Il piacere di rielaborare le foto con fotomontaggio e inserimenti di quadri famosi. 
Ho ripreso i bambini dal quadro "Gower Children" dipinto nel  1776/7 di George Romney 
e l'ho inserito in Viale Nino Bixio a Verona.








I bambini s'incontrano

I bambini s'incontrano
sulla spiaggia di mondi sconfinati.
Sopra di loro il cielo è immobile
nella sua immensità
ma l'acqua del mare che non conosce riposo
si agita tempestosa.
I bambini s'incontrano con grida e danze
sulla spiaggia di mondi sconfinati.
Costruiscono castelli di sabbia
e giocano con conchiglie vuote.
Con foglie secche intessono barchette
e sorridendo le fanno galleggiare
sulla superficie ampia del mare.
I bambini giocano sulla spiaggia dei mondi.
Non sanno nuotare
né sanno gettare le reti.
I pescatori di perle si tuffano per cercare
i mercanti navigano sulle loro navi
i bambini raccolgono sassolini
e poi li gettano di nuovo nel mare.
Non cercano tesori nascosti
non sanno gettare le reti.
Ride il mare increspandosi
ride la spiaggia luccicando pallidamente.
Le onde portatrici di morte
cantano ai bambini cantilene senza senso
come fa la madre
quando dondola la culla del suo bimbo.
Il mare gioca con i bambini
e la spiaggia ride luccicando pallidamente.
I bambini s'incontrano
sulla spiaggia di mondi sconfinati.
Nel cielo senza sentieri vaga la tempesta
nel mare senza sentieri naufragano le navi
la morte è in giro e i bambini giocano.
Sulla spiaggia di mondi sconfinati
c'è un grande convegno di bambini.


Rabindranath Tagore





sabato 22 marzo 2014

L'ultimo bacio a Malcesine.


Il piacere di rielaborare le foto con fotomontaggio e inserimenti di quadri famosi. 
Dal quadro "L'ultimo bacio dato a Giulietta da Romeo" di Francesco Hayez del 1823,
 con inserimento degli amanti all'interno di una villa a Malcesine.







"Dormivo e sognavo
che la vita non era
che gioia.
Mi svegliai e vidi
che la vita non era
che servizio.
Servii e vidi
che il servizio non era
che gioia!".






venerdì 21 marzo 2014

Villa Tedeschi, la Perla del Liberty a Verona.

Villa Tedeschi è stata progettata dall'architetto Ettore Fagiuoli che ha realizzato anche la parte superiore del campanile del Duomo di Verona. Considerata la perla architettonica dei primi 900' è ricchissima di dettagli rinascimentali, sculture, bassorilievi, elaborati cancelli e di simbologie tra cui due mastini posti al lato dell'ingresso della villa.
Tutte le decorazioni floreali sono state dipinte dallo stesso architetto Fagiuoli. La cancellata di pregio, che potete vedere nell'immagine dei primi del 900', è stata rimossa nonostante che il Ministero dell'Educazione abbia disposto l'esclusione da tale rimozione, richiesta fatta a tutta la popolazione durante la guerra mondiale, perché esempio di artigianato contemporaneo.
In Viale Nino Bixio vi sono molte Ville Liberty di grande bellezza e interesse storico.



lunedì 3 marzo 2014

"Sogni" in Egitto.


Il piacere di rielaborare le foto con fotomontaggio e inserimenti di quadri famosi. 
Ho ripreso una giovane donna del dipinto "Sogni" realizzato nel 1896 da Vittorio Matteo Corcos
e l'ho inserita in una panoramica del mare egiziano.
Mi ricorda un po' l'atmosfera del film con Poirot "Assassinio sul Nilo".







Dove son già fatte le strade, io smarrisco
il cammino.
Nell'oceano immenso, nel cielo azzurro
non è traccia di sentiero.
La viottola è nascosta dalle ali degli
uccelli, dal fulgor delle stelle, dai fiori
delle alterne stagioni.
E io domando al cuore, se il suo sangue
porti seco la conoscenza dell'invisibile via.

Rabindranath Tagore